COMUNICATO STAMPA / FABRIZIO BERTI / PAGINA 1 / Vai a pagina 1 / 2 / 3 / 4 /

Mostra on line

 

COMUNICATO STAMPA

 

Sabato 15 marzo 2008, alle ore 18.00 – Galleria Loft Arte, Corso Italia, 35/f

Tel. 0445 406920 / 335 6174115 e-mail: galleria@loftarte.com web: www.loftarte.com

Orario: sabato dalle 17.00 alle 19,00 tutti i giorni su appuntamento tel. 335 6174115

La mostra proseguirà fino al 18 aprile 2008

 

 

Fabrizio Berti

 

Sabato 15 marzo 2008, alle ore 18.00, presso la sede della galleria Loft Arte, in Valdagno (VI) Corso Italia 35/f, avrà luogo l'inaugurazione della mostra di Fabrizio Berti.

In questa mostra l'artista presenta due opposte situazioni: Destra e Sinistra. La mostra si articola in una serie di quadri a rappresentare in modo ironico e satirico lo spirito storico delle due opposte ideologie. Saranno esposte due tele di grande formato e una cinquantina di piccole tele.


Con questa mostra continua il nuovo programma espositivo della galleria, orientato soprattutto su artisti che non sono ancora transitati per il circuito delle gallerie italiane.
 

 

Fabrizio Berti è nato nel 1983 a Trento, vive e lavora a Torcegno (TN).

 

 

 

 

 

Ma cos’è la Destra

 

 

“L’arte non può cambiare il mondo

Ma può contribuire a mutare la coscienza e gli obietti vidi coloro,

uomini e donne, che potrebbero cambiarlo”

(Marcuse)

 

Si comincia a ridere della destra e della sinistra, stanno forse finalmente uscendo dalla storia, stanno meglio nella satira. Già Gaber s’era domandato ma cos’è la destra, cos’è la sinistra, e aveva già notato che la gente è poco seria - quando parla di destra o di sinistra, segno che stava già montando la satira.

Fabrizio Berti la satira la porta in pittura, nella fattispecie del gioco perché ormai non mordono più: destra e sinistra servono non più che al mondo delle figurine, Hitler o Mao Tse Tung, Stalin o Mussolini, precipitano nella iconografia ridicola delle marionette o delle icone del teatrino dei pupi. Diventando essi stessi dei pupi, questi avventurieri della storia adesso ritrovano una sorta di infanzia dalla quale fanno invano dei sogni proibiti. Con loro, più ridicoli e più piccoli, i loro stessi eroi di servizio, gli eserciti in confezione giocattolo: guardie rosse o esse esse, da una parte e dall’altra, non sono più grandi di birilli. E i birilli diventano ridicoli quando fanno il viso dell’arme. La loro stessa misura li abbassa al ruolo di embrioni immaturi e inibiti, armi in pugno.

E’ sintomatico il processo della costruzione iconografica di questi capi e dei loro nani: la semiotica è identica, cerchi e semicerchi per inscriverne i volti, il ciondolone della bocca e poi al posto del cervello e del cuore, della testa e del petto, il vestiario ideologico

HOME    I    ARTISTI    I    MOSTRE    I    INFO GALLERIA

Galleria LOFT ARTE - Corso Italia 35/f  36078 Valdagno VI - Italy  tel. 0445 406920 cell. 335 6174115

www.loftarte.com   e-mail: galleria@loftarte.com

COMUNICATO STAMPA / FABRIZIO BERTI / PAGINA 1 / Vai a pagina 1 / 2 / 3 / 4